Jenufa

Acquista biglietti
Ottobre 2022
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Sinossi
Luogo: Un villaggio della Moravia
Tempo: XIX secolo
La trama dipende da una serie intricata di rapporti del villaggio. Prima dell'inizio dell'opera, il mulino-proprietario nonna Buryja due figli hanno entrambi sposato due volte, i bambini generato, e morì. Le loro mogli sono anche morti, fatta eccezione per il Kostelnicka (vedova del churchwarden), seconda moglie del figlio più giovane e la matrigna di Jenůfa. Personalizzato impone che solo Steva, il figlio maggiore del bambino dal suo primo matrimonio, erediterà il mulino, lasciando il suo fratellastro Laca e cugino Jenůfa per guadagnarsi da vivere.

Act 1
Jenůfa, Laca, e la nonna Buryja aspettano Steva di tornare a casa. Jenůfa, innamorato di Steva e segretamente incinta di suo figlio, si preoccupa che possa essere stato arruolato nell'esercito. Laca, innamorato di Jenůfa, esprime amarezza contro la posizione privilegiata del suo fratellastro a casa. Mentre si lamenta che gioca con un coltello e, trovandolo schietto, dà al caposquadra mulino da affilare.

Il caposquadra informa la famiglia che Steva non è stato redatto, con sollievo di Jenůfa e una maggiore frustrazione di Laca. Gli altri lasciano, e Jenůfa aspetta per salutare Steva. Egli appare con un gruppo di soldati ubriachi, e vanta della sua abilità con le ragazze. Egli chiama per la musica e trascina il miserabile Jenůfa in ballare con lui.

Poi Kostelnicka passi in questa scena chiassosa, a tacere i musicisti e, scioccato dal comportamento di Steva, gli proibisce di sposarsi Jenůfa fino a che non può rimanere sobrio per un anno intero. I soldati e la famiglia lasciano Steva e Jenůfa sola, e lei lo prega di amarla, ma lui, ignaro della sua gravidanza, dà le sue risposte casuali e foglie.

Laca ritorna, amaro come mai. Egli cerca di pungolare Jenůfa in criticare Steva, ma prende parte del suo amante nonostante tutto. Laca infuria che Steva avrebbe mai nemmeno guardarla, se non fosse per le guance rosee, poi le barre sulla guancia con il coltello.

Act 2
Mesi dopo, è inverno. Il bambino è nato, ma Steva non è ancora venuto a visitare suo figlio. Il viso di Jenůfa è ancora sfigurato, ma lei è felice nel suo amore per il bambino. Mentre Jenůfa dorme, il Kostelnicka convoca Steva e gli chiede di assumersi la responsabilità. Risponde che mentre fornirà denaro in segreto, nessuno deve sapere che il bambino è suo. Il suo amore per Jenůfa morta quando Laca rovinato la sua bellezza, e lui è ora impegnato a sposare Karolka, bella figlia del sindaco.

Steva lascia, e Laca entra. Lui ancora non conosce la verità sul bambino, e quando il Kostelnicka gli dice, la sua prima reazione è il disgusto al pensiero di prendere il figlio di Steva sotto la sua ala. Temendo che Jenůfa sarà lasciato senza nessuno di sposarsi, Kostelnicka si trova in fretta che il bambino è morto. Laca lascia, e la Kostelnicka si trova di fronte alla necessità di rendere la menzogna vera. Si avvolge il bambino in uno scialle e lascia la casa.

Jenůfa si sveglia e dice una preghiera per il futuro di suo figlio, ma il Kostelnicka, di ritorno, le dice che il bambino è morto mentre dormiva. Appare Laca e conforta Jenůfa delicatamente, chiedendo che passano il resto della loro vita insieme. Vedendo la tenerezza della coppia, il Kostelnicka cerca di convincere se stessa che ha agito per il meglio.

Act 3
Ora è la primavera, e Laca e Jenůfa di giorno delle nozze. Tutto sembra di nuovo a destra, tranne che la Kostelnicka è un relitto nervoso. Steva e Karolka visita, e un coro di ragazze del villaggio canta una canzone di nozze. Proprio in quel momento, si sentono urla. Il corpo del bambino è stato scoperto nel mulino-stream sotto il ghiaccio fusione. Jenůfa dice subito che il bambino è suo, e nel suo dolore appare colpevole dell'omicidio. Il villaggio è pronto per esigere giustizia immediata contro Jenůfa, ma la Kostelnicka li tranquillizza e dice che il reato è suo. Sentendo l'intera storia, Jenůfa perdona la sua matrigna. La folla prende il Kostelnicka in prigione. Jenůfa e Laca sono lasciati soli.

Programma e cast

Direzione musicale: Tomáš Hanus
Produzione: David Pountney
Scenografia: Robert Israel
Costumi: Marie-Jeanne Lecca
Disegno luci: Mimi Jordan Sherin
Coreografia: Renato Zanella
Laca Klemen: David Butt Philip
Stewa Buryjia: Michael Laurenz
La sagrestana Buryja: Violeta Urmana
Jenufa: Asmik Grigorian

Galleria fotografica

Opera di Stato di Vienna

Trasporti pubblici

Linee della metropolitana : U1 , U2 , U4
Tram : 1 , 2 , D , J , 62 , 65
Autobus : 59A
Stazione locale: Badner Bahn
Soste: Karlsplatz / Opera

Le fermate dei taxi sono disponibili nelle vicinanze.

Parcheggio

Il parcheggio è di soli € 6, - per otto ore !
La Wiener Staatsoper e la ÖPARK Kärntner Ring Garage su Mahlerstraße 8 , sotto il " Ringstraßengalerien " , offrono i patroni della Vienna State Opera una nuova , ridotta parcheggio . È possibile parcheggiare nel Kärntner Ring Garage per un massimo di 8 ore e pagare solo un forfait di € 6, - . Basta convalidare il biglietto presso una delle macchine di sconto all'interno della Wiener Staatsoper . Verrà addebitata la tariffa normale per il tempo di parcheggio superiore a 8 ore. Le macchine di convalida possono essere trovate presso i seguenti controlli cappotto : Operngasse , Herbert von Karajan - Platz , e le gallerie destra e sinistra e balcone .

Importante : per ottenere lo sconto , si prega di disegnare un biglietto e non usare la carta di credito quando si entra in garage!

Dopo la svalutazione il tuo biglietto in Wiener Staatsoper è possibile pagare comodamente con carta di credito o in contanti presso i distributori automatici .

Le macchine accettano monete e banconote fino a 50 - . Euro . Tempo di parcheggio più di 8 ore verrà applicata la tariffa normale.

 

Storia

 

La struttura del teatro è stata progettata dall'architetto viennese August Sicard von Sicardsburg , mentre l'interno è stato progettato da decoratore d'interni Eduard van der NULL. E 'stato anche influenzato da altri artisti importanti come Moritz von Schwind , che dipinse gli affreschi nel foyer , e il famoso ciclo di affreschi sulla veranda " Zauberflöten " ( " Flauto Magico" ). Nessuno dei due architetti è sopravvissuto per vedere l'apertura del ' loro' casa opera: il sensibile van der Nüll suicida , e il suo amico Sicardsburg morì d'infarto poco dopo .

Il 25 maggio 1869, il teatro ha aperto solennemente di Mozart DON GIOVANNI alla presenza dell'imperatore Francesco Giuseppe e dell'imperatrice Elisabetta .
La popolarità del palazzo è cresciuto sotto l'influenza artistica dei primi direttori : Franz von Dingelstedt , Johann Herbeck , Franz Jauner , e Wilhelm Jahn . L'opera Vienna conosciuto il suo primo punto alto sotto la direzione di Gustav Mahler . Ha completamente trasformato le prestazioni del sistema obsoleto , ha aumentato la precisione e la tempistica delle prestazioni , e anche utilizzato l'esperienza di altri artisti degni di nota , come ad esempio Alfred Roller , per la formazione di una nuova estetica stadio .

Gli anni 1938-1945 sono stati un capitolo buio nella storia del teatro . Sotto il nazismo , molti membri della casa furono cacciati , perseguito, e uccisi , e molti lavori non sono stati autorizzati per essere giocato .

Il 12 marzo 1945, il teatro fu devastata durante un bombardamento , ma il 1 ° maggio 1945, la " Opera di Stato nel Volksoper " ha aperto con una performance di Mozart LE NOZZE DI FIGARO . Il 6 ottobre 1945, i " Teatri an der Wien " in fretta restaurati riaperti con il Fidelio di Beethoven . Per i prossimi dieci anni, la Staatsoper di Vienna operato in due sedi , mentre il vero quartier generale era stato ricostruito a una grande spesa

Il Segretario di Stato per i lavori pubblici , Julius Raab , annunciata il 24 maggio 1945 , che la ricostruzione del Teatro dell'Opera di Vienna dovrebbe iniziare immediatamente . Solo la facciata principale , lo scalone e il Schwind Foyer erano stati risparmiati dalle bombe . Il 5 novembre 1955 il Teatro dell'Opera di Vienna ha riaperto con un nuovo auditorium e tecnologia modernizzato . Sotto la direzione di Karl Böhm , Fidelio di Beethoven è stato brillantemente eseguito , e le cerimonie di apertura sono stati trasmessi dalla televisione austriaca. Il mondo intero capito che la vita cominciava di nuovo per questo paese che aveva appena riacquistato la sua indipendenza .

Oggi, il Teatro dell'Opera di Vienna è considerato uno dei più importanti teatri lirici del mondo, in particolare, è la casa con la più grande repertorio . E 'stato sotto la direzione di Dominique Meyer, dal 1 settembre 2010 .

© Bwag/Commons
©
Eventi correlati